Imodium duo cpr 8 pce

CHF 10.90
In magazzino, può essere ritirato in farmacia il giorno lavorativo successivo
Ref.
5490842

Questo è un medicamento (lista: D) e può essere acquistato solo tramite Click & Collect in farmacia.

In caso di domande rivolgersi a uno specialista presso una delle nostre filiali.

Questo è un medicamento autorizzato. Leggere il foglietto illustrativo. Per medicamenti senza foglietto illustrativo leggere le indicazioni sulla confezione.

Informazione destinata ai pazienti del Compendio svizzero dei medicamenti®

Imodium® duo

Janssen-Cilag AG

OOMed

Che cos’è Imodium duo e quando si usa?

Imodium duo è un preparato di buona efficacia contro la diarrea improvvisa (acuta) ed i fenomeni concomitanti, come le flatulenze e gli spasmi, causati dall'accumulo di gas nel tratto gastrointestinale negli adolescenti dai 12 anni in poi e negli adulti. Il preparato contiene due principi attivi, la loperamide ed il simeticone. Il loperamide inibisce la motilità dell'intestino agendo direttamente sulla muscolatura intestinale, e rende così più consistenti le feci e riduce il numero delle evacuazioni. Il simeticone provoca la dissoluzione della schiuma formata da minuscole bollicine, che in caso di flatulenza è solitamente presente nel tratto gastrointestinale. I gas che si liberano possono quindi fuoriuscire per via naturale.

L'effetto può manifestarsi dopo circa due ore.

Quando non si può usare Imodium duo?

Non si dovrebbe somministrare Imodium duo ai bambini di età inferiore ai 12 anni. Non usi Imodium duo:

  • se è allergico alla loperamide, al simeticone o a uno degli eccipienti;
  • se soffre di gravi malattie epatiche;
  • se lei soffre di diarrea grave accompagnata da febbre alta e/o feci miste a muco e sangue;
  • se soffre di una grave malattia infiammatoria intestinale a insorgenza repentina (p. es. colite ulcerosa);
  • se soffre di un'irritazione batterica intestinale causata da batteri penetrati nella parete intestinale;
  • se soffre di diarrea insorta durante o dopo l'assunzione di antibiotici;
  • se soffre di disturbi per i quali va evitata un'inibizione dell'attività intestinale, stitichezza, occlusione intestinale e gonfiore addominale.

Se soffre di uno dei disturbi menzionati sopra, lo comunichi al suo medico.

Quando è richiesta prudenza nella somministrazione di Imodium duo?

Sebbene Imodium duo arresti la diarrea, non ne cura la causa. Se possibile, è la causa della diarrea che dovrebbe essere curata.

Normalmente un attacco improvviso di diarrea viene fermato da Imodium duo entro 48 ore. Se entro questo termine non si verificano miglioramenti, è opportuno che lei non assuma più Imodium duo e consulti il medico.

Se lei soffre di AIDS ed assume Imodium duo per il trattamento della diarrea, ai primi sintomi di addome gonfiato o gonfio deve sospendere immediatamente l'assunzione ed informarne il suo medico.

Sono stati segnalati casi di abuso e uso scorretto di loperamide cloridrato, il principio attivo di Imodium duo. Assuma Imodium duo solo per gli usi indicati. Non superare la dose giornaliera massima.

Informi il suo medico anche nel caso in cui soffra di disturbi epatici, perché durante il trattamento con Imodium duo potrebbe avere bisogno di sorveglianza medica.

Se lei prende medicamenti che riducono l'attività gastroenterica, dovrebbe segnalarlo al medico, perché in seguito all'assunzione di tali farmaci l'effetto di Imodium duo potrebbe risultare troppo forte.

Durante una diarrea possono verificarsi spesso debolezza, vertigini e stordimento. Tali sintomi possono compromettere la prontezza di riflessi, la capacità di utilizzare attrezzi o macchine e la capacità di guidare veicoli.

Informi il suo medico o il suo farmacista se si assume uno dei seguenti farmaci:

  • ritonavir (per il trattamento dell'HIV),
  • chinidina (per il trattamento delle aritmie cardiache),
  • desmopressina (per il trattamento un aumento della minzione),
  • itraconazolo o ketoconazolo (per il trattamento di infezioni fungine),
  • gemfibrozil (per il controllo della colesterolemia).

Informi il suo medico o il suo farmacista nel caso in cui soffre di altre malattie, soffre di allergie o assume altri medicamenti (anche se acquistati di sua iniziativa).

Si può somministrare Imodium duo durante la gravidanza o l’allattamento?

Sulla somministrazione di Imodium duo durante la gravidanza è il medico a dover decidere.

Durante l'allattamento è opportuno non assumere Imodium duo, perché piccole quantità del principio attivo loperamide passano nel latte materno.

Come usare Imodium duo?

Durante la diarrea si perde molto liquido. Prestare pertanto attenzione ad assumere una quantità di liquidi superiore al solito durante il decorso della diarrea. Ciò è particolarmente importante soprattutto per i bambini e le persone anziane. Il suo farmacista potrà darle una speciale miscela a base di sale e zucchero, che unita ad acqua rimpiazzerà anche i sali che vanno persi durante la diarrea.

Si può prendere Imodium duo nel momento che si preferisce. È consigliabile inghiottire le compresse con un po' d'acqua. La linea d'incisione serve per agevolarne la rottura al fine d'ingerire la compressa più facilmente.

Salvo diversa prescrizione medica:

Adolescenti dai 12 anni

La dose iniziale è di 1 compressa, in seguito si assume 1 compressa dopo ogni nuova defecazione liquida. La dose massima giornaliera è di 4 compresse.

Adulti

La dose iniziale è di 2 compresse; in seguito si assume 1 compressa dopo ogni nuova defecazione liquida. La dose massima giornaliera è di 4 compresse.

Ragazzi sotto i 12 anni

I ragazzi sotto i 12 anni non dovrebbero essere curati con Imodium duo.

La durata massima del trattamento con Imodium duo non deve superare i 2 giorni. Non appena la defecazione ritorna normale (feci solide e formate) o quando non sono più state espulse le feci per più di 12 ore, bisogna cessare il trattamento con Imodium duo.

Si attenga scrupolosamente al dosaggio indicato nel foglietto illustrativo o prescritto dal medico, soprattutto per la somministrazione ai bambini. Non superi in nessun caso la dose giornaliera massima sopra indicata.

Se ha preso più Imodium duo di quanto avrebbe dovuto

Contatti il primo possibile un medico, specialmente se nota i seguenti sintomi: respiro debole, difficoltà a urinare, aumento della frequenza cardiaca, battito cardiaco irregolare, costipazione o paralisi intestinale. I bambini possono essere più sensibili degli adulti agli effetti sul SNC.

Uso di Imodium duo

Le compresse di Imodium duo si prelevano dal blister «a prova di bambino» nel modo seguente:

  • sollevare la linguetta lungo la linea contrassegnata (Fig. 1)
  • asportare completamente la pellicola di rivestimento (Fig. 2)
  • piegare la confezione blister (Fig. 3)
  • estrarre la compressa (Fig. 4)

Se ritiene che l'azione del medicamento sia troppo debole o troppo forte ne parli al suo medico o al suo farmacista.

Quali effetti collaterali può avere Imodium duo?

In caso di assunzione di Imodium duo possono riscontrarsi i seguenti effetti collaterali:

Frequenti: cefalea, alterazioni del gusto, nausea.

Occasionali: dolori addominali e al tratto superiore dell'addome, sensazione di malessere addominale, vomito, stipsi, flatulenze, secchezza della bocca, eruzione cutanea e debolezza.

Effetti collaterali osservati dopo l'immissione in commercio e la cui frequenza non può essere determinata: reazioni di ipersensibilità, sonnolenza, intontimento, perdita di conoscenza, restringimento della coscienza, rigidità muscolare, aumento del tono muscolare, disturbi della coordinazione, restringimento della pupilla, addome gonfiato, disturbi della digestione, occlusione intestinale o dilatazione intestinale, grave reazione cutanea, difficoltà a urinare, prurito, debolezza.

Se un effetto collaterale si aggrava o se osserva effetti collaterali qui non descritti dovrebbe informare il suo medico o il suo farmacista.

Cessare il trattamento con Imodium duo ed informare immediatamente il suo medico se si riscontra o si sospetta la presenza di uno dei seguenti sintomi. In questo caso può essere necessario rivolgersi al pronto soccorso.

  • improvviso gonfiore del volto, delle labbra o del collo, insufficienza respiratoria, orticaria (nota anche come febbre orticaria), forte irritazione, arrossamento o formazione di vescicole sulla cute. Tali sintomi possono essere segni d'ipersensibilità o di reazione allergica;
  • spossatezza, disturbi della coordinazione, perdita di conoscenza;
  • forti dolori addominali, gonfiore del ventre o febbre, che potrebbe essere sintomo di ostruzione intestinale o di dilatazione intestinale.

Alcuni effetti indesiderati segnalati a seguito dell'assunzione di loperamide sono spesso sintomi della diarrea (dolori all'addome, malessere, nausea, vomito, secchezza della bocca, debolezza, sonnolenza, vertigini, stitichezza e flatulenze). Questi sintomi sono spesso difficili da distinguere dagli effetti indesiderati.

Di che altro occorre tener conto?

Come tutti i medicamenti, Imodium duo va custodito fuori della portata dei bambini.

Il medicamento non dev'essere utilizzato oltre la data indicata con «EXP» sulla confezione.

Si consiglia di conservare Imodium duo a temperatura ambiente (15-25 °C).

I medicamenti scaduti vanno riportati al farmacista.

Il medico o il farmacista, che sono in possesso di un'informazione professionale dettagliata, possono darle ulteriori informazioni.

Cosa contiene Imodium duo?

1 compressa di Imodium duo contiene come principi attivi 2 mg di loperamide cloridrato e 125 mg di simeticone; Eccipienti: calcio idrogeno fosfato anidro, cellulosa microcristallina, sodio amido glicolato, acesulfame di potassio, acido stearico, aroma di vaniglia artificiale.

Numero dell’omologazione

54880 (Swissmedic).

Dove è ottenibile Imodium duo? Quali confezioni sono disponibili?

In farmacia, senza prescrizione medica.

Confezione da 8 compresse.

Titolare dell’omologazione

Janssen-Cilag AG, Zugo, ZG.

Questo foglietto illustrativo è stato controllato l'ultima volta nel maggio 2018 dall'autorità competente in materia di medicamenti (Swissmedic).